spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Banner News

.Si è recentemente tenuta a Salina la quarta edizione della manifestazione “Green Salina Energy Days” nell’ambito del programma europeo “Clean Energy for EU islands”. L’evento, dedicato agli aspetti chiave della transizione energetica delle piccole isole, è stato organizzato dall'ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) in collaborazione con il Dipartimento Energia della Regione Siciliana, dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), dai Comuni di Leni, Malfa e Santa Marina Salina, dall'Associazione Albergatori “Salina Isola Verde”, dall'Associazione ambientalista “Marevivo” Onlus e da ENEL

Dal 9 all’11 settembre sono stati presentati vari modelli di “Mobilità elettrica a terra e in mare”. Gli scienziati e operatori energetici, inoltre, hanno tenuto il convegno “Il sostegno alla transizione energetica delle piccole isole”, dedicato all’analisi dei risultati dei progetti in corso per raccogliere e valutare proposte, idee e criticità al fine di definire l’agenda della transizione energetica di Salina, Pantelleria e Favignana, le tre isole siciliane selezionate come isole pioniere per l’energia pulita dell’UE.

È intervenuto per l’INGV il Direttore della Sezione di Palermo Francesco Italiano che ha evidenziato il possibile ruolo dell’energia geotermica come ulteriore fonte rinnovabile. Questa, infatti, ha il vantaggio della non periodicità della produzione, fattore limitante per il solare e l’eolico, e la disponibilità nella maggior parte delle isole minori italiane. Se da un lato la ricerca in questi anni ha sviluppato le conoscenze su disponibilità e caratteristiche dei sistemi geotermici, presenti sul territorio nazionale e in particolare nell’arcipelago eoliano e Pantelleria, dall’altro non è seguito lo sfruttamento di tali risorse a causa dell’assenza di piani di sviluppo condivisi.
Con il suo intervento Italiano ha sottolineato che ad oggi l’uso dell’energia geotermica è finalizzato alla produzione di energia elettrica ma che in una nuova visione di utilizzo ecosostenibile i fluidi geotermici potranno essere impiegati anche per il recupero di risorse minerarie. Tutte le isole sono piccole aree emerse di grandi edifici che si sviluppano in ambiente sottomarino e il possibile utilizzo geotermico in queste aree dovrà considerare la geotermia offshore come nuovo target di sviluppo industriale.

Franco 20210910 120806 testo

Foto 1 - Il Direttore della Sezione di Palermo dell'INGV, Francesco Italiano.

2 Salina foto valle testo

Foto 2 - Salina, valle. Crediti: Francesco Cappello Enea