spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

BTN panorama 3
Misure FTIR fig1

Misure di gas vulcanici (foto di S. Giammanco)

 

La geochimica ambientale studia la distribuzione e la mobilità degli elementi e dei composti di origine sia naturale che antropica che possono avere un impatto sull’ambiente. Essa si basa sulle evidenze scientifiche ottenute mediante la misura sul campo di parametri chimico-fisici, il prelievo diretto di campioni e specifiche analisi di laboratorio. Essa può avvalersi di reti di monitoraggio geochimico e tecnologie innovative per il monitoraggio e la tutela dell’ambiente.

I ricercatori INGV sono coinvolti in questo ambito, in ricerche di tipo molto diverso. Schematicamente possono essere brevemente descritte come segue:

  • Lo studio sull'origine del metano abiotico (metano che si produce indipendentemente dalla presenza di materia organica) nelle rocce ultrabasiche rappresenta un campo di ricerca relativamente recente.

  • Studio delle acque termali e fredde dell'isola Sao Miguel (Azzorre, Portogallo).

  • Studio delle acque costiere nella baia di Levante (Vulcano, isole Eolie), soggette alla contaminazione da parte di acque idrotermali.

  • Impatto delle emissioni vulcaniche sull'ecosistema etneo

  • Studio sull’origine del metano emesso nei fondali marini superficiali

  • Life Respire - Radon rEal time monitoring System and Proactive Indoor Remediation, monitoraggio della quantità di radon presente negli edifici pubblici e nelle scuole in tre comuni nel Lazio e nelle Ardenne in Belgio, finalizzato alla sviluppo tecnologico per la bonifica degli ambienti interni.

  • Studio dei vulcani di fango, in Italia, in Indonesia e in Azerbaijan, finalizzati alla quantificazione totale del gas emesso in atmosfera, alla determinazione della profondità di risalita dei fluidi, e alla definizione della pressione e della quantità di fluidi presenti nel processo di risalita dal reservoir principale verso la superficie.

  • Studio della variazione composizionale e spaziale delle varie polle che caratterizzano l’attività di degassamento delle Salinelle di Paternò.

  • Studio del metano nelle acque sotterranee

  • Ruolo della tettonica nelle manifestazioni di idrocarburi (vulcani di fango, emissioni di metano e olio)

  • Studio delle relazioni tra emissioni naturali di metano ed attività microbiologica

  • Studio del degassamento geogenico in aree sismicamente attive della Grecia

  • Studio delle relazioni tra chimismo delle emissioni idrotermali e l’attività microbiologica

  • Origine e distribuzione di contaminanti geogenici negli acquiferi vulcanici del Lazio

  • Misure del rapporto isotopico dello Sr di acque a scorrimento sotterraneo e superficiale e di precipitazioni atmosferiche, al fine di caratterizzare la circolazione idrica in aree vulcaniche.

  • Contaminazione atmosferica da sorgenti naturali ed antropogeniche nell’Isola di Vulcano

  • Studio dell’impatto delle emissioni vulcaniche sulle precipitazioni atmosferiche

  • Monitoraggio della concentrazione e della composizione isotopica di gas serra in atmosfera

  • Monitoraggio della concentrazione e composizione isotopica della CO2 atmosferica

  • Dinamica e composizione delle precipitazioni in ambienti urbani e naturali della Sicilia