logo ingv alto nero 18
BANNER CHISIAMO

Nel Giorno della Memoria, l’INGV avvia questa pagina web, che vuole raccogliere le testimonianze e i documenti familiari, anche multimediali, sul drammatico impatto delle leggi razziali sulla comunità scientifica e accademica italiana.
Si raccoglieranno, inoltre, le testimonianze relative ai Giusti e a chi si rifiutò di firmare o adempiere alle leggi razziali, ossia tutti coloro che ebbero la forza e la dignità di sostenere chi veniva emarginato in quanto ebreo. 
L’invito a contribuire è esteso anche a chi attualmente opera negli enti culturali italiani e vuole ricordare le tragiche vicende vissute dai propri familiari.
In quel tempo moltissimi intellettuali, scienziati, professori e studenti furono espulsi dalle istituzioni culturali italiane; altri riuscirono a continuare la loro opera rifugiandosi all'estero, contribuendo così allo sviluppo culturale del paese che li aveva meritoriamente accolti.
Fra le persone allontanate dalle istituzioni culturali vi furono molte donne la cui partecipazione agli studi e alla vita accademica, nella società ebraica, era assolutamente all'avanguardia rispetto alle consuetudini dell'epoca.
I contributi possono essere inviati all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La Pagina della Memoria sarà preservata e continuamente aggiornata: i contributi raccolti in collaborazione con la comunità scientifica potranno essere fruiti nell'ambito di eventi e iniziative che coinvolgano scuole, centri di documentazione ed enti culturali, nella memoria di quanto non dovrà mai più accadere.

Adesioni all'iniziativa

Senatrice Liliana Segre
Unione delle Comunità Ebraiche di Roma (UCEI)
Comunità Ebraica di Roma (CER)
Museo Ebraico di Bologna
Accademia Nazionale dei Lincei
Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP)
Consiglio Nazionale delle ricerche (CNR)
Università di  Pisa - Dipartimento di Biologia