spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

vassallo tgweb INGV 14 aprile 2021
Alla scoperta delle proprietà sismiche del sottosuolo di Roma - TGweb GEOSCIENZE News (14 aprile 2021)"
"Discovering the seismic properties of the subsoil of Rome - TGweb GEOSCIENZE News (April 14, 2021) "
link al documento di approfondimento:


riunione Afferenti al Laboratorio ESITO durante una riunione organizzativa (Avezzano, 21/02/2018)
Personnel of the ESITO Laboratory during an internal meeting (Avezzano, 21/02/2018)   Array lineare di geofoni 1Array lineare di geofoni verticali per Multichannel Analysis of Surface Waves (MASW; Atina 24/10/2019)
Linear Array of vertical geophones for Multichannel Analysis of Surface Waves (MASW; Atina 24/10/2019)Array lineare di geofoni 2 Array lineare di geofoni verticali per Multichannel Analysis of Surface Waves (L’Aquila 05/12/2012 )
Linear Array of vertical geophones for Multichannel Analysis of Surface Waves ( L’Aquila 05/12/2012)Stazioni sismicheStazioni sismiche (velocimetri e acquisitori MarsLite e Reftek130) durante un test di verifica del funzionamento (huddle test)
Seismic stations (velocimeters, accelerometers and MarsLite e Reftek130 digitizers) during an huddle test of the equipment of the laboratory

 

stazioni sismiche 2 stazioni sismiche 3 Installazione di stazioni sismiche ad Amatrice, dopo il terremoto Mw 6.0 del 24/08/2016 (settembre 2016)
Installation of seismic stations at Amatrice (network 3A), after the Mw 6.0 earthquake of Central Italy of 24/08/2016 (september 2016)sismica attiva Campagna di sismica attiva nel “Passaggio di Commodo”, Colosseo, Roma, 24/06/2014
Active seismic survey in the “Passaggio di Commodo”, Colosseum, Rome, 24/06/2014divulgazione Attività di divulgazione (visita del Presidente della Repubblica, 24/01/2018)
Open day at INGV. Showing the activity of the team to the President of the Italian Republic Sergio Mattarella, 24/01/2018.

Il Laboratorio per lo studio degli effetti di sito ESITO fa parte delle infrastrutture della Sezione di Roma 1 dell’INGV ed è dotato di strumentazione utilizzabile nell’ambito di progetti e di proposte di ricerca, tesi di laurea e di dottorato, attività di servizio riguardanti i seguenti campi di attività:
● esperimenti specifici di risposta sismica locale e di caratterizzazione sismica di sito, inclusi siti suscettibili a fenomeni di liquefazione e movimenti franosi
● studi di Microzonazione Sismica (attività propedeutiche e di formazione)
● emergenze sismiche nell’ambito dei gruppi di emergenza
● partecipazione ad esperimenti specifici per progetti nazionali e internazionali o per attività di servizio
● attività divulgative (third mission)
Il Laboratorio ESITO è diviso in tre unità ubicate nelle sedi di Roma, Grottaminarda e L’Aquila. Il Laboratorio assicura il mantenimento e il corretto funzionamento della strumentazione sismica ubicata nelle tre unità, e testa anche nuova strumentazione e pacchetti di analisi, sperimentando sistemi avanzati di acquisizione dati in campagna. L’accesso e l’uso della strumentazione viene regolato dal seguente regolamento


("Regolamento ESITO     Modulo Richiesta prestito").


ESITO is a laboratory devoted to the study of site effects, and it is one of the infrastructures of the Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV, ROMA1 Section). The laboratory employs seismic instruments that are used in national and international projects and research studies, thesis and emergency activities. In the following the main areas of investigation supported by the ESITO laboratory:
● Specific experiments for the study of local seismic response or seismic site characterization, including sites prone to liquefaction or instability phenomena
● Studies related to Seismic Microzonation
● Seismic emergency (in cooperation with the EMERSITO INGV-emergency group)
● Field experiments within national and international projects
● Participation to workshops and meetings dedicated to public and schools (third mission)
The ESITO laboratory is organized in three units based in the INGV offices of Roma, Grottaminarda and L’Aquila. The laboratory ensures the maintenance and the proper operation of the seismic instruments, and also the testing of new instruments and softwares, including advanced data analysis and acquisition systems in the field surveys. The access and the use of the laboratory equipment is regulated by means of a registered document

(Regulation  of ESITO, in Italian ,      Loan Form)   .



Effetti di sito
Site Effects

sito effetto

Immagine tratta da “Guida per gli animatori” della Mostra “Attenti agli Elementi. Dettagli che salvano la vita”
Picture redrawn from “Guida per gli animatori” of the event “Attenti agli Elementi. Dettagli che salvano la vita”

Lo scuotimento del terreno è fortemente influenzato, oltre che dalla sorgente del terremoto e dal percorso di propagazione, anche dalle condizioni geologiche, geomorfologiche e geotecniche che le onde sismiche incontrano attraversando gli ultimi strati di terreno prima di arrivare in superficie. Il moto sismico può subire delle notevoli modifiche in termini di ampiezza, contenuto in frequenza e durata dello scuotimento. Tutte queste variazioni vengono indicate come effetti di sito.
Per esempio, gli effetti di sito causati dalla presenza di formazioni geologiche poco compatte (alluvioni, depositi sedimentari, ecc.) su formazioni più rigide, si traducono in un’amplificazione delle onde sismiche in alcuni intervalli di frequenza, che è tanto più grande quanto maggiore è il contrasto di proprietà meccaniche tra i diversi strati. Questo tipo di fenomeno è anche noto come amplificazione stratigrafica. Fenomeni di aggravio del moto sismico possono essere anche prodotti da onde superficiali che si propagano all’interno di bacini o dalla presenza di irregolarità topografiche.
Un altro fenomeno rilevante tra gli effetti di sito è quello causato dal comportamento non-lineare dei terreni, fino ad arrivare alla liquefazione, che può avvenire al passaggio dell’onda sismica nei terreni dove è presente un livello sabbioso saturo d’acqua e a piccole profondità.
Il laboratorio ESITO è un'infrastruttura dell’INGV con strumentazione e personale impegnato nello studio degli effetti di sito; la loro valutazione e conoscenza è fondamentale per la mitigazione degli effetti dell'azione sismica sul costruito e sull’ambiente.


The ground motion during earthquakes is strongly dependent on the seismic source and travel path of the seismic waves. The geological, geomorphological and geotechnical properties related to the uppermost near-surface layers are also important in modifying the seismograms recorded by seismic stations. The ground shaking in presence of site effects can be largely amplified with respect to a reference site, in terms of spectral contents, amplitude levels and motion duration. Such magnification phenomena are generally known as site effects.
For example, site effects are mostly observed in presence of soft deposits characterized by low velocities (alluvial, sedimentary deposits, soft clay, etc..) overlaying stiffer layers: the magnification effect is generally larger when the impedance contrast increases between soft and stiff layers (stratigraphic amplification). Site effects can be also related to multiple reflections and surface waves travelling within the basins, or waves scattered from irregular topographies. A further significant typology of site effects during an earthquake is related to the subsoil non-linearity that can provide liquefaction, with water-saturated unconsolidated sediments that reach a soil rigidity nearly to zero.
The ESITO laboratory groups mostly personnel and seismic instrumentation of INGV-ROMA1 that is focused mainly on study on site effects: research activities and case studies are important to a better knowledge of these phenomena, and to mitigate their effects on the environment, cities and infrastructures.