Strumenti personali
Azioni sul documento

Vesuvio - Documento inedito

16/12/2011

Oggi è l'anniversario dell'eruzione del Vesuvio. Era il 16 dicembre 1631 e sono passati 380 anni da una delle eruzione più catastrofiche della storia (probabilmente con oltre 10.000 morti è stata l'eruzione che ha fatto più vittime nel napoletano).
Qui di seguito vi allego un resoconto inedito (in italiano e in latino) dell'epoca, redatto da un nobile napoletano cinquanta giorni dopo, quando il vulcano era ancora in attività.
Questo documento inedito è stato trovato tra le carte di Raffaele Matteucci (direttore dell'osservatorio vesuviano dal 1903 al 1909) mai pubbicata.
L'originale è in latino ed è indirizzata al Vescovo, futuro cardinale Francesco Maria Brancaccio, cardinale nel 1633 che donò alla sua morte la biblioteca personale di 22000 volumi alla città di Napoli. Questa biblioteca diventò la prima pubblica del Regno di Napoli.
La lettera è stata ritrovata e tradotta dall'esperto Giovanni P. Ricciardi, fisico dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia -Osservatorio Vesuviano.
G.P.Ricciardi è autore del libro: "“Diario del Monte Vesuvio Venti secoli di immagini e cronache”, edito da ESA"