spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Banner News

Epigrafe 508 messa dopo il restauro del Colosseo da parte di Decio Mario VenanzioAl via la nuova edizione di Genius loci. Dove abita il genio, il festival in programma a Roma fino a domenica 2 agosto per trasformare la città nella capitale della scienza, in un momento storico in cui la ricerca sta dimostrando ancora una volta il suo ruolo centrale per la società.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) partecipa all’evento, organizzato dall’associazione culturale Open City Roma, con Terrae Motus, un tour che ripercorre la storia della Capitale attraverso i suoi terremoti, da quello del 443 d.C. che fece crollare la navata centrale della Basilica di San Paolo a quello dell’847 d.C. che distrusse l’obelisco di Montecitorio. Guide d’eccezione ricercatori dell’INGV e architetti, per viaggiare tra storia, architettura e scienza e scoprire cosa significa sviluppare una “cittadinanza scientifica consapevole”.

Per la sua terza edizione Genius loci ha scelto il tema dell’ambientalismo Un disegno di Jan Gossaert Mabuse del 1519scientifico: tredici tour guidati, tre visite su piattaforme on-line, tre workshop, performance, mostre e una web-serie per permettere a tutti di esplorare (in presenza e virtualmente) i luoghi della città solitamente riservati ai ricercatori e prendere attivamente parte a una grande festa della ricerca scientifica e della tecnologia.

#ingv #geniusloci #opencityroma #terremoti #ambientalismoscientifico

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni

Clicca qui per prenotarti gratuitamente al tour Terrae Motus