spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Banner News

Torna come ogni anno il 22 aprile l’appuntamento con la Giornata Mondiale della Terra, l’evento più importante al mondo di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta, con miliardi di persone coinvolte ogni anno attraverso l’opera di 75.000 partner in 193 Paesi per parlare di educazione ambientale, tutela della natura, sviluppo sostenibile, solidarietà e partecipazione.

Quest’anno l’Earth Day, che festeggia la sua cinquantesima edizione, si è reinventato per far fronte all’emergenza sanitaria da Covid-19 che tutto il Pianeta sta affrontando. Il programma italiano dell’edizione 2020 prevede una lunga maratona multimediale di 12 ore, #OnePeopleOnePlanet, trasmessa in diretta streaming su Rai Play dalle 8:00 alle 20:00.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) aderirà alla Giornata della Terra con collegamenti e contributi dall’Antartide e dalle tre sale di sorveglianza sismica e vulcanica di Roma, Napoli e Catania, nonché con l’intervento di un ricercatore nel corso della tavola rotonda coordinata dal geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi.

#OnePeopleOnePlanet sarà parte della kermesse mediatica globale #Earthrise, che il nostro Paese avrà il compito di aprire dedicando le celebrazioni mondiali a Papa Francesco nel quinto anniversario della sua Enciclica Laudato si’, importante tassello nella creazione di una consapevolezza globale sul cambiamento climatico in atto, emanata alla vigilia dello storico Accordo sul Clima di Parigi siglato nel 2015.

Clicca qui per maggiori informazioni

#ingv #OnePeopleOnePlanet #EarthDay2020 #IoCiTengo #GiornataMondialedellaTerra