spazio vuoto logo alto

ICONA Facebook666666 ICONA Flickr666666 ICONA Youtube666666

Sorveglianza Sismica 5

Schema di comunicazione INGV per i terremoti di magnitudo uguale o maggiore di 3.0 verso DPC e verso il pubblico.

Le comunicazioni, verso DPC, dei parametri preliminari di un evento sismico di magnitudo Ml ≥ 3.0 avvengono a 2 e a 5 minuti dall’accadimento del terremoto. Tali dati vengono diffusi tramite web e social media contestualmente, se i parametri sono di buona qualità e quindi tali da garantire una bassa discrepanza tra la determinazione automatica e quella calcolata dai sismologi delle Sale di Sorveglianza INGV.

Il personale di turno nelle Sale, infatti, analizza i segnali sismici e comunica i parametri del terremoto avvenuto (il tempo origine del terremoto, le sue coordinate geografiche, la sua profondità ipocentrale e una stima della magnitudo) entro 30 minuti dall’accadimento del terremoto, in media entro 12 minuti.

La comunicazione tra le Sale INGV e il DPC prevede il Comunicato di evento sismico tramite telefonata e e-mail e l’invio di SMS. Contestualmente alle comunicazioni a DPC, le informazioni vengono pubblicate anche sul sito web dell’INGV, sul blog e sui social media INGVterremoti.

Per ogni terremoto localizzato vengono pubblicate le pagine web informative che integrano tutte le banche dati INGV disponibili per l’area interessata dal terremoto: terremoti storici, sismicità strumentale degli ultimi anni, dati accelerometrici (shakemaps), informazioni relative al risentimento dell’evento da parte della popolazione (haisentitoilterremoto.it).

Queste informazioni sono le stesse che vengono riportate nelle Relazioni di evento che l’INGV invia a DPC per tutti i terremoti di magnitudo Ml≥ 4.0 che avvengono sul territorio nazionale. Una prima Relazione viene inviata entro 1 ora, mentre nelle ore successive viene elaborata una seconda Relazione, di dettaglio, contenente anche elaborazioni e analisi sul fenomeno in atto.