BETA

VERSIONE BETA     

Distruzione_SriLanka_Panoramica
ICGNEAMTWSXIII I delegati alla XVI sessione di lavoro dell'ICG/NEAMTWS tenutasi a Cannes nel 2019

Il sistema di allertamento rapido e mitigazione end-to-end del rischio tsunami consiste nell’insieme di attività di valutazione e riduzione del rischio, nel monitoraggio e rilevamento dei terremoti che possono generare tsunami, nei sistemi per l’allerta e per la diffusione dei messaggi d’allerta e delle attività volte a migliorare la consapevolezza del rischio e la capacità di risposta delle popolazioni esposte.

I sistemi regionali di allerta tsunami che operano all'interno di diversi bacini oceanici sono gli elementi costitutivi del sistema end-to-end di allarme e mitigazione dello tsunami, che è coordinato dallo IOC-UNESCO come “sistema di sistemi”, operante a livello globale.

Il quadro dei servizi all'interno di ciascun sistema di allarme regionale in caso di tsunami è idealmente costituito dai Centri nazionali di allerta tsunami (National Tsunami Warning Centers: NTWC) e dai Punti focali di allertamento (Tsunami Warning Focal Points: TWFP) in ogni Stato membro, che ricevono informazioni sulle previsioni di tsunami da uno o più fornitori di servizi (Tsunami Service Provider o TSP). Per l’Italia, questi tre ruoli sono svolti dal CAT-INGV, mentre il DPC ricopre il ruolo di Contatto nazionale per gli Tsunami (Tsunami National Contact: NTC).

I TSP operano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per rilevare rapidamente i grandi terremoti utilizzando reti sismiche in tempo reale, per valutare il loro potenziale di generare eventuali tsunami, e monitorare la propagazione delle onde di tsunami, utilizzando reti di rilevamento del livello del mare che operano in tempo reale. Ogni TSP distribuisce prodotti definiti secondo standard concordati tra i Centri nazionali di allerta tsunami (NTWC) e dai Punti focali di allertamento (TNFP) che operano all'interno del bacino.

La responsabilità delle organizzazioni nazionali incaricate di fornire segnalazioni ai loro cittadini e alle loro comunità è in ultima analisi definita dal quadro normativo della nazione sovrana in cui risiedono e in cui prestano servizio. Tali messaggi d’allerta si basano sull’analisi della situazione svolta da ciascun TSP, sulle informazioni previsionali ricevute dagli altri TSP o su una combinazione di entrambi.

Area di competenza

L'area di competenza dei fornitori di servizi per lo tsunami (TSP) che operano all'interno di un sistema d’allerta regionale per lo tsunami è stabilita dai rispettivi Gruppi di Coordinamento (ICG). Il gruppo di lavoro TOWS assicura il coordinamento a livello mondiale per garantire la copertura delle regioni costiere vulnerabili degli Stati membri partecipanti, assicurando allo stesso tempo un elevato livello di servizio e d’interoperabilità.